Controllare il gruppo sanguigno Rhesus: definizione, procedura, risultati

Oltre ad essere raggruppati in quattro gruppi sanguigni, vale a dire A, B, AB e O, i gruppi sanguigni si distinguono anche per i fattori Rhesus (Rh). Il fattore Rhesus o Rhesus è la proteina innata che si trova sulla superficie dei globuli rossi.

I test Rh sono importanti quanto il controllo del gruppo sanguigno, che è quello di determinare il gruppo sanguigno di una persona. L’obiettivo è che qualcuno sia più facile quando riceve trasfusioni e donatori perché Rhesus li ha conosciuti. L’esame del gruppo sanguigno Rhesus è fondamentale per le donne incinte che potrebbero avere Rhesus in contrasto con il feto.

Che cos’è il controllo del gruppo sanguigno Rhesus (Rh)?

Il controllo del gruppo sanguigno Rhesus è un test che viene eseguito per determinare il gruppo sanguigno di una persona.

Il sangue ha antigeni sulla sua superficie. La presenza degli antigeni A e B determina il gruppo sanguigno di una persona. Considerando che altri tipi di antigeni, vale a dire Rhesus, determinano il loro gruppo sanguigno Rhesus.

Come accennato in precedenza, ci sono due tipi Rhesus e cioè Rh + (positivo) e Rh- (negativo). Se gli antigeni rhesus si trovano nei globuli rossi, significa che qualcuno ha Rh + e se lo fa ha un tipo Rh.

Il controllo del gruppo sanguigno Rhesus è solitamente una serie di controlli del gruppo sanguigno. Quindi, oltre a determinare i gruppi sanguigni con anticorpi anti-A e anticorpi anti-B, verranno testati anche gli anticorpi anti-Rh.

Controllare il gruppo sanguigno e il rhesus è importante in diverse condizioni come le seguenti:

  1. Qualcuno donerà il sangue
  2. Qualcuno donerà organi, tessuti e midollo osseo
  3. Donne in gravidanza per prevenire la malattia emolitica nei bambini a causa delle differenze nella Rh materna e fetale.

Procedura per il controllo del gruppo sanguigno Rhesus

I controlli del gruppo sanguigno e del rhesus vengono sempre eseguiti insieme. Quindi il gruppo sanguigno Rhesus è anche il risultato del gruppo sanguigno. Non c’è niente da preparare prima di controllare il gruppo sanguigno e anche l’esame è generalmente breve.

Il medico preleverà campioni di sangue dalle vene o dai capillari a portata di mano. Soprattutto nei neonati, i campioni di sangue vengono generalmente prelevati dal tallone. Se il sangue viene prelevato da una vena del braccio, gli operatori sanitari metteranno una fascia per le mani in modo che i vasi sanguigni siano più visibili.

L’antisettico verrà applicato sulla pelle utilizzando cotone per prevenire l’infezione. Successivamente, viene utilizzato un ago per perforare la superficie della pelle e prelevare un campione di sangue. Il disagio può apparire un po ‘quando l’ago viene rilasciato. Successivamente, la pelle trafitta verrà chiusa usando bende e garze.

Il sangue verrà conservato su carta di controllo del gruppo sanguigno. La carta per il controllo del gruppo sanguigno ha 4 parti in cui sono presenti anticorpi anti-A, anti-B, anti-AB e anti-Rh. Le prime tre parti vengono utilizzate per visualizzare i risultati dei gruppi sanguigni A, B, AB o O.

L’ultima parte mostrerà il tipo Rh, se il sangue coagula se mescolato con anticorpi anti-Rh, il che significa che qualcuno ha Rh +, se non si coagula significa che ha un tipo Rh.

Condizioni correlate ai risultati del controllo del gruppo sanguigno Rhesus

Rhesus può essere tramandato dai genitori.

Le coppie che hanno lo stesso tipo Rh, seguiranno anche i loro figli di tipo Rh. Se qualcuno ha Rh + sposato con un proprietario Rh, il suo bambino può avere Rh + o Rh-. La maggior parte delle persone ha antigeni Rh, mentre Rh è meno comune.

Avere Rh-non è un disturbo o una malattia, ma se qualcuno ha una gravidanza Rh e dà alla luce un bambino Rh +, questo può essere un problema. Anticorpi Rh che la madre può attaccare il bambino. Questa condizione è più comune nella seconda gravidanza, ma può verificarsi anche nella prima gravidanza.

Durante la gravidanza il sangue della madre non si mescola con il sangue fetale, ma questa miscelazione può avvenire durante il travaglio. Un certo numero di sangue fetale mescolato con sangue materno innescherà la formazione di anticorpi anti-Rh che possono attaccare il feto nelle gravidanze successive.

Pertanto, è importante controllare il gruppo sanguigno Rh, perché se si riscontrano differenze di tipo Rh, i medici possono somministrare un’iniezione di immunoglobina Rh (RhIG) a circa 28 settimane per prevenire la formazione di anticorpi Rh.

Se gli anticorpi Rh sono già formati, l’immunoglobina Rh non può funzionare, quindi i medici possono monitorare il feto solo durante la gravidanza e dopo la nascita. I bambini con questa condizione possono aver bisogno di una trasfusione di sangue subito dopo la nascita o anche mentre sono ancora nel grembo materno.

Oltre ad influenzare le donne incinte e i feti, Rh svolge anche un ruolo importante in termini di trasfusioni di sangue e donatori. Una delle condizioni per i donatori è avere lo stesso gruppo sanguigno e ovviamente lo stesso tipo Rh.

Chi ha Rh-non può donare il sangue a Rh + perché questa condizione può anche innescare la formazione di anticorpi Rh che attaccheranno il sangue e causeranno coaguli. Questa condizione può causare malattie gravi, persino la morte.