Il cane da riparo “più debole” del Regno Unito compie 16 anni nella sua casa per sempre

I ragazzi di Dogs Trust Rescue & Rehoming Charity a Glasgow, in Scozia, non dicono mai di no a una sfida. Nel 2012, una di queste sfide era un cane di nome Bonnie. Secondo The Glasgow Times, il mix di terrier era paura del “buio, dei telefoni, dei campanelli, di altri cani che abbaiano e di essere lasciati soli”. Ha dovuto indossare uno speciale cappotto compressivo per darle un “abbraccio costante di rassicurazione”.

La povera Bonnie ha languito nel rifugio per più di due anni, sola e terrorizzata. I suoi custodi l’hanno amorevolmente soprannominata “il cane più debole del Regno Unito”, ma in fondo temevano che la sua ansia le avrebbe impedito di trovare il suo essere umano perfetto.



Foto via Facebook / Dogs Trust Glasgow

Poi, nel 2014, Louisa Murphy ha notato Bonnie online.

“Stavo cercando un cane sul sito web di Dogs Trust e quando ho letto la storia di Bonnie mi ha colpito davvero molto”, ha detto. “Anch’io posso essere piuttosto ansioso; Bonnie ero solo io come cane. “



Dopo aver convinto sua madre a lasciarle avere un cane, Louisa ha usato i soldi del suo primo stipendio per adottare Bonnie.

“Quando è tornata a casa per la prima volta, aveva paura di tutto e non sapevo cosa aspettarmi. Dopo la prima notte in cui non riuscì a stabilirsi, Bonnie iniziò a rilassarsi un po ‘di più ogni giorno e nel giro di poche settimane era un cane completamente diverso “.

Nonostante i migliori sforzi del personale premuroso come quelli di Dogs Trust, i rifugi possono essere luoghi molto spaventosi. Si è scoperto che tutto ciò di cui Bonnie aveva bisogno era una casa stabile e amorevole, lontana dal caos quotidiano.

“Le sue ansie si sono sciolte e averla ha reso anche me meno ansioso”, ha detto Louisa. “Ottenere Bonnie è stato onestamente il momento più felice della mia vita.”



Sei anni dopo, Louisa lavora in una struttura di pensione per cani ed è altrettanto devota al suo primo e unico cane. Il 1 ° novembre, in onore del sedicesimo compleanno di Bonnie, ha organizzato una piccola festa completa di cene fantasiose, regali e cupcakes alla pecorina.

Bonnie cenò pollo, purè di patate e salsa prima di intrappolare il suo cupcake speciale e aprire i suoi regali: due nuovi giocattoli e un letto in schiuma di memoria per aiutare con le sue articolazioni più anziane.

Foto via Louisa Murphy

Sandra Downie, Responsabile del Rehoming Center presso Dogs Trust Glasgow, ha dichiarato:



“Bonnie è una ragazza così speciale e siamo lieti di aver potuto contribuire a cambiare la sua storia da cane ansioso ad amata compagna. Dagli assistenti canini e lo staff del centro di reinserimento che ha lavorato duramente per alleviare le preoccupazioni di Bonnie, alla squadra di reinserimento che ha abbinato Bonnie a Louisa e le ha fornito supporto per aiutarla a sistemarsi, c’erano così tante persone dietro le quinte che lavoravano duramente per assicurarsi che Bonnie ricevesse lei felici e contenti. È meraviglioso vedere che differenza ha fatto l’incontro reciproco in entrambe le loro vite “.

La storia dell’adozione di Bonnie mostra che c’è una casa per ogni cane. Il tuo cane perfetto può essere timido o timido, più vecchio o diversamente abile. Potresti a malapena notarlo a prima vista. Affidati agli specialisti dell’adozione e lascia che ti guidino verso il cane che meglio si adatta al tuo stile di vita e alla tua personalità.

H / T al Glasgow Times