Il cane ha dichiarato un randagio che si è rivelato mancante per 7 anni

Potrebbe succedere a qualsiasi genitore di cani. Un guinzaglio rotto, un suono sorprendente, una porta aperta, un profumo che distrae … non importa come accade, milioni di cani scompaiono ogni anno. Anche se non c’è ancora un modo per comunicare ai nostri cani di non correre e nascondersi, c’è un modo per aiutarli a tornare da te quando lo fanno: i microchip.

La storia di un cane randagio salvato dal Texas illustra questa possibilità. Honey è arrivato al City of Antonio Animal Care Services come un randagio, ma una scansione del suo microchip ha suggerito il contrario. Il rifugio ha scritto in un post di Facebook:



“Quando è stato prelevato, abbiamo trovato un microchip che era stato registrato a qualcuno che aveva adottato Honey molti anni fa. Abbiamo chiamato il proprietario e gli abbiamo detto che Honey sarebbe stata al rifugio. Mentre riceveva i primi scatti quando entrava nel nostro rifugio, il nostro staff ha ricevuto una chiamata che il suo proprietario aveva già fatto ad ACS per reclamare nel nostro front office “.

Una riunione tanto attesa

Data la rapidità con cui la donna si è presentata dopo aver chiamato, i dipendenti sono rimasti incuriositi. Potrebbe davvero esserci qualcuno là fuori ad aspettare Honey, un cane ritenuto un randagio?



“Uno dei nostri coordinatori dell’assunzione ha accompagnato Honey in primo piano per vedere se il cucciolo avrebbe riconosciuto la persona che stava reclamando. La donna scoppiò in lacrime non appena lo vide, cadde in ginocchio e lo tenne tra le braccia. Ha iniziato a chiedergli se si ricordava chi fosse. “

Honey ha dimostrato che ha sicuramente riconosciuto questa persona con il suo linguaggio del corpo. Lisa Norwood, un portavoce di ACS, ha dichiarato a KSAT:

“Lo ha fatto e lei ha iniziato ad abbracciare e baciare il suo cane che ha ricambiato il suo affetto con una coda selvaggiamente scodinzolante. Un membro dello staff di ACS le ha chiesto da tempo se Honey fosse scomparsa – ha detto 7 anni! “



@ SanAntonioACS / Facebook

Dopo tutto questo tempo, Honey ha riconosciuto sua madre e la sua coda felice ha detto quanto gli mancava anche lei.

Alla fine un microchip ha riportato il miele alla sua famiglia

Per la parte migliore di un decennio Honey è stata separata da sua madre. Ora, lo ha di nuovo tra le braccia, si spera per sempre questa volta! Sebbene nessuno possa dire con certezza dove fosse Honey per tutto questo tempo, la linea di fondo è che Honey ha la sua famiglia tornata ora.

“È difficile sapere cosa hanno passato gli animali domestici che assumiamo e da dove provengono. Siamo solo grati che sia arrivato al nostro rifugio e abbia avuto la possibilità di ricongiungersi con il suo adottante originale “.



Applicare un microchip al tuo cane e registrare il chip può fare la differenza tra speranza, gioia e crepacuore. Il miele potrebbe essersi perso per un po ‘, ma alla fine ha trovato la strada per tornare da sua madre. Il microchip lo ha reso possibile. Il Comune di Antonio Animal Care Services scrive:

“Ogni animale se ne va con una vita, un microchip registrato dopo l’adozione. Per questo motivo, Honey e sua madre sono finalmente in grado di vivere la loro felicità per sempre! “

La registrazione del microchip del tuo cane richiede solo pochi minuti e può ovviamente aiutare enormemente in situazioni di emergenza. Quindi, se non l’hai ancora fatto, ora è un ottimo momento per farlo!



Per favore CONDIVIDI per trasmettere questa storia a un amico o un familiare.

H / T: KSAT.com
Immagine in primo piano: @ SanAntonioACS / Facebook