Il Congresso può aiutare più veterani con PTSD a ottenere cani guida

Posted On By Jane Smith

Abbiamo visto tutti i video di cuccioli estatici e in lacrime che danno il benvenuto ai loro membri del servizio a casa. E va bene; ci vengono anche le lacrime agli occhi.

Quindi sembra ovvio che i nostri veterani feriti e disabili dovrebbero naturalmente avere un accesso senza precedenti a cure mediche e terapeutiche. Purtroppo, non è sempre così, in particolare quando si tratta di animali di servizio e di supporto.

Il PAWS Act

Ma un disegno di legge attualmente in Senato chiamato Puppies Assisting Wounded Servicemembers, o PAWS, renderebbe l’accesso agli animali terapeutici K-9 molto più facile per i veterani, specialmente quelli che soffrono di grave disturbo da stress post-traumatico (PTSD).

Attualmente, Veterans Affairs copre gran parte del costo dell’acquisizione di un cane da assistenza per veterani con disabilità fisiche, ma non per quelli con PTSD.

Molti studi hanno dimostrato che i cani possono aiutare i soldati con PTSD. Credito immagine: Instagram / k9sforwarriors

Il disegno di legge è una legislazione bipartisan portata alla parola dalla deputata Deb Fischer del Nebraska. Darebbe all’Office of Veterans Affairs (VA) milioni di dollari per collegare i veterani, specialmente quelli con PTSD, con gli animali.

Il VA ha costantemente rifiutato di riconoscere i numerosi benefici degli animali di supporto emotivo nel trattamento del disturbo da stress post-traumatico. L’agenzia ha anche fornito finanziamenti solo per gli animali di servizio, non gli animali di supporto emotivo, ai membri del servizio con PTSD.

Approvazione diffusa

Il disegno di legge sta raccogliendo un enorme sostegno e approvazione da parte di gruppi di attivisti per i diritti degli animali insieme ai sostenitori dei veterani disabili.

“Molti veterani disabili beneficiano già dell’assistenza dei cani guida nell’affrontare le disabilità fisiche. Sempre più studi stanno dimostrando che i cani guida svolgono anche un ruolo significativo nell’aiutare i malati di disturbo da stress post-traumatico a gestire situazioni quotidiane comuni che altrimenti si dimostrerebbero insostenibili “, ha affermato Sheila H. un comunicato stampa.

“Questo programma è un modo umano e appropriato per onorare i veterani che hanno servito la nostra nazione e ora hanno bisogno del nostro sostegno”, ha aggiunto Goffe.

I gruppi che difendono sia i veterani che i diritti degli animali hanno mostrato un forte sostegno. Credito immagine: Instagram / k9sforwarriors

Mike Bober, presidente e CEO del Consiglio consultivo comune per l’industria degli animali domestici, ha elogiato il disegno di legge, dicendo: “I benefici emotivi e fisici del legame uomo-animale sono scientificamente documentati e dobbiamo ai nostri veterani fornire loro l’accesso a cani di servizio che sono specificamente addestrati per soddisfare le loro esigenze specifiche “.

Allo stesso modo, Jeremiah Blocker, direttore esecutivo dell’Association of Service Dog Providers for Military Veterans, ha espresso la speranza che questa volta il disegno di legge avrebbe successo.

“Siamo entusiasti di vedere il Senato affrontare questo problema a lungo trascurato. Riconoscere e finanziare cani guida per i nostri guerrieri feriti è fondamentale per soddisfare i loro bisogni “, ha detto Booker. “I nostri membri del servizio meritano le migliori opzioni di trattamento disponibili ed è importante riconoscere finalmente i cani guida come opzione di trattamento per i veterani”.

Come siamo arrivati ​​qui

K9s for Warriors, il più grande fornitore del paese di cani guida per veterani disabili e sostenitore di lunga data di tali progetti, ha espresso con forza il proprio sostegno alla misura.

“L’approvazione del PAWS Act sarebbe una vittoria per tutti gli eroi americani che soffrono della ferita invisibile del disturbo da stress post-traumatico”, ha affermato Rory Diamond, CEO di K9s for Warriors. “Questo simboleggia la speranza, non solo per i veterani stessi, ma per tutti coloro che li amano e desiderano disperatamente aiutarli a reclamare le loro vite”.

Anche il membro del Congresso John Rutherford, che ha portato alla Camera una versione precedente del disegno di legge PAWS nel 2019, ha promesso sostegno. La sua versione precedente alla fine fallì.

“È straziante che venti veterani si tolgano la vita ogni giorno”, ha detto Rutherford in una dichiarazione. “Dobbiamo fare di più per aiutare le persone con PTSD e altre forme di trauma legate ai servizi. Fornire cani guida ai veterani è una terapia comprovata per il disturbo da stress post-traumatico … Il PAWS Act sosterrà le organizzazioni che accoppiano cani guida con veterani per aiutare i nostri combattenti a condurre una vita produttiva e di successo una volta tornati alla vita civile “.

Credito immagine: Facebook / PAWSAct

Cosa c’è nel disegno di legge?

Il conto prevede sovvenzioni fino a $ 25.000 affinché un guerriero ferito trovi un amico peloso per sempre. Il disegno di legge fornirebbe 10 milioni di dollari nel corso di 3 anni del programma.

Sembra che Veterans Affairs stia finalmente cambiando rotta su un disegno di legge che è stato presentato diverse volte in passato in varie forme, nessuna delle quali approvata.

Abbiamo già documentato diversi momenti speciali tra i cuccioli e i loro soldati:

Terremo d’occhio lo stato di avanzamento del conto e ti terremo aggiornato.

H / T: k9sforwarriors