Il tuo posto di lavoro potrebbe diventare amico degli animali dopo COVID!

Posted On By Jane Smith

La pandemia COVID-19 ha dato a molti amanti dei cani la possibilità di legarsi ulteriormente con i loro amici pelosi. E per molti, ha permesso loro di trovare il tempo per adottare e formare un nuovo membro della famiglia. Ma con così tanti amanti dei cani che lavorano temporaneamente da casa, cosa succederà quando la pandemia finirà?

Fortunatamente, potresti non dover scegliere tra il tuo cane e tornare al lavoro. Un nuovo sondaggio del Banfield Pet Hospital ha intervistato 500 dirigenti di C-suite e 1.500 dipendenti con cani e gatti. Lo studio ha rilevato che non solo le persone sono più produttive con i loro animali domestici, ma molte aziende stanno valutando la possibilità di passare a un ufficio pet-friendly post-pandemia!

Immagine: @ BanfieldPetHospital / Facebook

La maggior parte delle aziende preferisce un ufficio pet-friendly

Secondo lo studio di Banfield, sei aziende su 10 vogliono essere più pet-friendly dopo la pandemia. Non vogliono che gli animali domestici dei loro dipendenti sviluppino ansia da separazione dopo che i loro umani smettono di lavorare da casa. Inoltre, Banfield ritiene che gli animali domestici possano aumentare notevolmente la produttività.

Il sondaggio ha incluso 500 dirigenti di C-suite. I risultati hanno mostrato che il 59% dei dirigenti prevede di consentire una maggiore flessibilità ai dipendenti con animali domestici ancora una volta che le persone ricominceranno a lavorare in ufficio.

In effetti, il 72% dei dirigenti intervistati ha dichiarato di aspettarsi di vedere più uffici pet-friendly dopo la pandemia. Questa è una notizia entusiasmante sia per gli animali domestici che per gli umani!

Anche i dipendenti preferiscono gli animali domestici!

Banfield ha anche intervistato 1.500 genitori di cani e gatti per vedere come si sentono riguardo ai luoghi di lavoro che accettano animali domestici. Non sorprende che molti di loro abbiano reagito positivamente.

Working_with_cat
Immagine: @ BanfieldPetHospital / Facebook

Tre su 10 dei dipendenti intervistati hanno affermato di aver adottato un cane o un gatto durante la pandemia. I Millenials e i dipendenti della Gen Z erano anche i più propensi ad adottare un nuovo animale domestico e richiedere politiche pet-friendly sul posto di lavoro.

Il 63% di tutti i dipendenti ha affermato che la pandemia li ha aiutati a pensare di più ai loro amici pelosi. Il 57% di loro ha affermato che sarebbe stato più felice se potesse tornare a lavorare in un ambiente amico degli animali domestici. Purtroppo, se non sono in grado di portare il proprio animale domestico al lavoro dopo una pandemia, un dipendente su cinque potrebbe prendere in considerazione il reinserimento dei propri animali domestici.

Non c’è bisogno di temere però! Molti genitori di animali domestici stanno ancora cercando aiuto per dopo la pandemia. Il 32% degli amanti di cani e gatti ha parlato con il proprio veterinario per ottenere consigli su come tornare alla “normalità”. Il 45% fa ricerche su dog sitter e asili nido per cani quando sono assenti.

Gli animali possono migliorare il lavoro

Gli amanti dei cani stanno spingendo per spazi di lavoro pet-friendly sin da prima della quarantena. Ma ora, grazie all’aumento delle adozioni di animali, sempre più persone vogliono portare il proprio animale domestico al lavoro. In effetti, metà dei dipendenti della Gen Z e un terzo dei millennial hanno affermato che potrebbero prendere in considerazione la possibilità di cercare un nuovo lavoro se il loro ufficio non diventasse amico dei cani.

Vet coccole cane
Immagine: @ BanfieldPetHospital / Facebook

A quanto pare, molti dirigenti hanno visto miglioramenti positivi da un ambiente di lavoro pet-friendly. Il 67% ha notato un aumento della socializzazione sul lavoro e il 42% ha visto un aumento della produttività del personale. Inoltre, il 31% ha visto una maggiore fidelizzazione dei dipendenti e il 24% ha osservato dipendenti più felici grazie a ciò.

“Abbiamo visto il legame uomo-animale rafforzarsi solo durante la pandemia, e non sorprende che i proprietari stiano pensando a come possono essere meglio qui per i loro animali domestici quando iniziano a trascorrere più tempo fuori casa”, ha detto Brian Garish , presidente del Banfield Pet Hospital.

I cani sul posto di lavoro avranno sempre i suoi pro e contro. Ma molti dipendenti potrebbero trarre vantaggio dall’avere il loro migliore amico in giro. Quindi, mentre il mondo passa lentamente alla nuova normalità, dovremmo aspettarci di vedere più uffici pet-friendly.

H / T: people.com
Immagine in primo piano: @ TheDogsAtWork / Facebook