Kit di emergenza per cani – Cosa mettere in valigia

Essere un proprietario di animali domestici responsabile significa pensare anche ai momenti angoscianti. Pensare al possibile disastro significa che sei pronto per l’imprevisto. In caso di emergenza, avrai bisogno di un kit di emergenza per cani. Continua a leggere per sapere cosa mettere in valigia.

Avere un cane significa avere molte situazioni non pianificate. Alcuni di loro possono essere felici e pieni di gioia, come portarti oggetti divertenti durante la passeggiata, mentre altri possono essere stressanti e portare un’emozione negativa.

Gli incidenti accadono continuamente, anche al chiuso.

Le emergenze possono colpire in qualsiasi momento, motivo per cui è così importante essere preparati con un kit di pronto soccorso per cani, accanto alle tue provviste.

Sarebbe utile se non andassi a fare escursioni con il tuo cane senza un adeguato kit di pronto soccorso per cani, né la tua casa dovrebbe essere senza questo piccolo pacchetto.

Come realizzare un kit di pronto soccorso per animali domestici

Sai che avere un animale domestico è un’enorme responsabilità. Una volta che accetti un animale peloso nella tua vita, devi pensare alla salute del cane, alla nutrizione e alla felicità generale.

Sarebbe utile se pensassi anche a cose brutte e brutti momenti di incertezza. Gli incidenti accadono e talvolta il tuo cane avrà bisogno del tuo aiuto. Quindi, quando si tratta di preparare un kit per cani, dovresti prepararti al peggio.

Gli esseri umani tendono a preoccuparsi di cose che nel 90% dei casi non accadranno, ma comunque – non può far male essere preparati, nel caso in cui.

Un kit di pronto soccorso è ottimo quando si verifica un incidente quando il tuo cane ti segue durante un’escursione o in campeggio e, naturalmente, in caso di disastro naturale.

Se non hai già un kit di emergenza per animali domestici e un piano per le catastrofi, ne hai bisogno.

Non è mai facile pensare ai peggiori scenari possibili, essere il proprietario di un animale domestico responsabile lo richiede. Ecco come preparare te e il tuo animale domestico a un’emergenza.

Conosci i disastri nativi della tua regione

Prima di iniziare a mettere in valigia sguardi e guanti monouso, è obbligatorio conoscere la propria regione.

  • La tua regione è nota per le sue alte temperature?
  • La tua regione è soggetta agli uragani?
  • La tua casa è pesantemente colpita dalla pioggia?
  • Ci sono frequenti incendi, bufere di neve o tornado?
  • Ci sono disastri caratteristici della tua regione?

Ad esempio, terremoti e incendi e comuni in California, mentre gli uragani sono comuni sulla costa del Golfo.

Quindi, identificare i disastri naturali più comuni è un buon punto di partenza. Se vivi in ​​una zona soggetta a uragani, essere informato sui percorsi di evacuazione locali è intelligente.

Prepara un piano di evacuazione degli animali domestici

Quando si verifica un disastro naturale, ogni minuto conta. Includi sempre i tuoi animali domestici nel tuo piano di evacuazione.

Identifica in anticipo i rifugi di evacuazione che accettano animali domestici in modo da poter stare insieme. Se non ci sono rifugi, pensa alle seguenti opzioni:

  • Ostelli pet-friendly
  • Strutture d’imbarco
  • La casa di un amico fidato o di un parente
  • Rifugio per animali locale
  • L’ufficio del tuo veterinario

È importante avere diverse opzioni per risparmiare tempo e ridurre lo stress dopo un disastro.

Inoltre, tenere le cartelle cliniche del tuo animale domestico in un unico posto può essere utile, soprattutto se porti il ​​tuo cane in una struttura in cui è obbligatoria la prova della vaccinazione.

Come forse già saprai, l’evacuazione con animali domestici non è sempre possibile. Questo è il motivo per cui dovresti parlare con il tuo veterinario. Il tuo veterinario dovrebbe aiutarti a prepararti in modo che il tuo animale domestico rimanga il più al sicuro possibile in tua assenza.

Ad esempio, un trucco semplice e utile è avere un impermeabile “Pets Inside” adesivi del tuo veterinario. Posizionalo sulla porta anteriore e posteriore della tua casa.

In questo modo avviserai i soccorritori di cercare animali domestici. A volte le soluzioni più semplici sono le migliori.

Dovresti avere un Buddy System

Avere un piano di evacuazione è fantastico, ma dovresti anche pensare ai momenti in cui non sei a casa o in città.

Sai quanto può essere difficile avere un buon dog sitter, motivo per cui dovresti avere un sistema di amici.

Il sistema di amici include una persona che si prende cura di te che può aiutare il tuo cane quando non ci sei. Può essere un amico intimo, un membro della famiglia o un vicino di casa fiducioso.

Assicurati che il tuo cane abbia il microchip. In questo modo, se si verifica un disastro quando non ci sei, un veterinario o i soccorritori potrebbero accedere facilmente e velocemente ai tuoi dati.

Inoltre, se il tuo animale domestico ha un posto dove va a nascondersi quando è spaventato o ferito, condividilo con il tuo amico.

Lista di controllo del kit di emergenza per animali domestici

Il tuo kit di emergenza per animali domestici può variare a seconda della stagione, della taglia del tuo cane, dell’età del cane e della tua zona giorno.

Nel complesso, il kit di emergenza del tuo cane dovrebbe contenere:

  • Garza. Le spugne di garza sono utili per pulire le ferite e come strato primario in una benda. Includere sempre 5-10 elettrodi.
  • Bende antiaderenti. Le bende sono obbligatorie per qualsiasi escursione più lunga o area pedonale impegnativa. Il tuo cane potrebbe calpestare qualcosa di affilato o strappato, motivo per cui le bende sono così utili. Aiuterà a mantenere la macchia di sangue in ordine fino a quando non raggiungerai l’ufficio veterinario. Inoltre, le bende aiuteranno a evitare che le bende di primo soccorso si inzuppino di sangue e prevengono perdite di sangue gravi e pericolose.
  • Nastro adesivo. Usato per mantenere la benda in posizione. Una volta applicato, non è necessario alcun nastro. Puoi anche utilizzare alcune alternative, come nastro adesivo e nastro isolante, assicurati di non applicare troppo strettamente.
  • Batuffoli di cotone. Ottimo per pulire le ferite e una pulizia più precisa. Puoi usare batuffoli di cotone per pulire intorno agli occhi, alle orecchie, alla bocca e ad altre aree sensibili del cane. Prepara una manciata.
  • Perossido di idrogeno. Può indurre il vomito se necessario. Usa il perossido di idrogeno al 3%, ma non indurre mai il vomito senza aver prima parlato con il tuo veterinario o addirittura con il controllo del veleno animale. Non utilizzare il perossido di idrogeno per pulire o disinfettare le ferite, poiché può rallentare la guarigione.
  • Spray antibiotico / unguento. Facile da applicare su una ferita. Questi spray possono uccidere germi e batteri per prevenire l’infezione della pelle.
  • Latte di magnesia. Viene utilizzato principalmente per alleviare il reflusso gastrico, l’acidità di stomaco e persino la stitichezza. Parla con il tuo veterinario del corretto utilizzo.
  • Termometro digitale. La temperatura corporea normale per i cani è compresa tra 101 e 102,5 gradi Fahrenheit. Se supera i 104 gradi F o scende sotto i 99 gradi F, portalo da un veterinario.
  • Portapillole di medicina. Se il tuo cane è sottoposto a una certa terapia o hai un cane anziano, preparare medicine per cani è una mossa giusta.
  • Forbici. Fagli tagliare e rimuovere le bende in modo sicuro. Puoi anche avere delle forbici con una lama principale, per mettere le forbici sotto la benda.
  • Pinzette. Spesso è necessario rimuovere le zecche. Includili sempre quando stai per esplorare la natura.
  • Lente d’ingrandimento. Uno strumento utile per controllare la pelle e il pelo del cane, soprattutto se ha un pelo lungo o riccio.
  • Siringhe. È usato per somministrare perossido di idrogeno per far vomitare il tuo cane dopo aver mangiato qualcosa che non dovrebbe avere. Spesso utilizzato per pulire le ferite.
  • Torcia elettrica. Una fonte di luce affidabile è un must. Gli infortuni tendono a verificarsi di notte e ti aiuterà a guardare meglio le dita dei piedi e le zampe di un cane.
  • Asciugamano. L’asciugamano può aiutare a danneggiare ulteriormente la pelle e può fornire una superficie pulita per far sdraiare il tuo cane.
  • Muso morbido. Utilizzare solo in caso di incidente e quando si desidera impedire al cane di leccare un’area.
  • Banchisa. La terapia del freddo può ridurre l’infiammazione, il dolore e gli spasmi muscolari. Va utilizzato per circa 15 minuti e avvolto in un panno.
  • Guanti monouso. I guanti impediranno alle tue mani di sporcarsi di sangue e proteggeranno la ferita del tuo cane dai batteri. Includere sempre almeno due coppie.
  • Coperta di riscaldamento di emergenza. Usali per tenere al caldo il tuo cane se si verifica un infortunio all’aperto sotto il freddo e / o la pioggia.

Può essere utile includere anche:

  • Numero di telefono, nome della clinica e indirizzo del veterinario e delle cliniche veterinarie di emergenza locali
  • Foto del tuo animale domestico in caso di separazione
  • Guinzaglio e collare extra
  • Ciotole da viaggio

Mantieni aggiornato il tuo kit di emergenza per cani

È probabile che non dovrai usare un kit di emergenza per cani, nemmeno una volta, ma dovresti comunque averlo e tenerlo aggiornato. Controlla le date e scrivi la data in cui hai preparato il cibo per sapere quando sostituirle.

Sostituisci cibo e acqua almeno ogni sei mesi. Aggiorna sempre i contatti di emergenza e i registri delle vaccinazioni.

La linea di fondo

Se il tuo cane ha esigenze speciali, assicurati di affrontarle quando crei il kit di emergenza per cani definitivo.

Inoltre, sappi cosa fare con ogni strumento e come usarli in sicurezza. Verifica le date una volta al mese e, una volta ogni sei mesi, sostituisci gli elementi obsoleti.

Se hai già un kit di pronto soccorso per cani, sai quando è stata l’ultima volta che l’hai controllato e aggiornato? Ricontrolla se i farmaci sono scaduti e ha davvero tutto ciò di cui potresti aver bisogno.