La clinica per animali ecuadoriana aiuta i cani nelle loro comunità indigene

Se hai seguito la serie Amber Abroad, potresti ricordarmi per il tempo trascorso in Cambogia. Ho documentato i miei 6 mesi trascorsi a lavorare con un’incredibile clinica per animali chiamata PPAWS e ho condiviso il loro lavoro per migliorare la vita degli animali nel loro paese.

Le mie avventure nel sud-est asiatico sono state interrotte a causa dell’improvvisa pandemia, costringendomi a rivalutare i miei piani per il 2020. Proprio quando pensavo che il mio lavoro fosse sospeso, sono stato presentato all’ospedale per animali Amici Cannis a Cotacachi, in Ecuador.



Dal momento in cui ho studiato il lavoro di questa impressionante clinica, sapevo che dovevo andare lì e vederlo di persona. Un breve viaggio in aereo e qualche taxi dopo, sono arrivato nella bellissima città di Cotacachi!

Chi è Amici Cannis?

Se cammini per le strade di Cotacachi, vedrai un adorabile cane da strada ad ogni angolo. Anche se il pensiero di un cucciolo di strada può sembrare triste a prima vista, sarai felice di sapere che ogni cucciolo ha il sostegno eterno della famiglia Amici Cannis. L’Amici Cannis Animal Hospital è una clinica veterinaria a servizio completo che si batte instancabilmente per migliorare la vita degli animali della propria comunità. Non solo si prendono cura degli animali domestici di Cotacachi, ma di tutti gli animali che vagano per le loro strade. Operando nella loro clinica a tempo pieno, sono in grado di prendersi cura dei molti cani di strada e di restituire alle comunità circostanti.



Amici Cannis

Aiutare gli animali nelle comunità indigene

L’ospedale per animali Amici Cannis non si prende cura solo dei cani della loro città, ma anche degli animali delle comunità indigene circostanti. Le comunità quecha ecuadoriane sono diffuse in tutto il paese dell’Ecuador, molte delle quali sono situate sulle colline che circondano Cotacachi. Le persone di queste comunità indigene vivono una vita semplice, spesso guadagnando abbastanza soldi per sfamare le loro famiglie. Per questo motivo, la medicina veterinaria non è una pratica comune in queste aree.

amici cannis
Amici Cannis – Foto di Mary Hellman

Poiché le cure veterinarie non sono molto conosciute nei piccoli villaggi, queste comunità risentono dell’impatto della sovrappopolazione canina e delle malattie infettive. Le famiglie amano gli animali nella loro vita, ma questi fattori sono semplicemente fuori dal loro controllo. Non è una mancanza di cura da parte loro, ma piuttosto una soluzione a cui non hanno mai avuto accesso. Per fortuna per gli animali delle comunità indigene, Amici Cannis è lì per aiutare.

Campagna di sterilizzazione Giorno

L’Amici Cannis Animal Hospital ha collaborato con i funzionari della città per organizzare campagne di sterilizzazione nelle comunità circostanti di Cotacachi. Con la sovrappopolazione di cani di strada e malattie infettive alle stelle ogni anno, sapevano di dover trovare una soluzione efficace. Organizzando campagne veterinarie settimanali in comunità in difficoltà, sono riusciti a migliorare la vita di tanti amici pelosi. Ogni settimana il team di Amici Cannis si reca in una nuova community, pronta a offrire la propria competenza!



amici cannis
Amici Cannis

Allineati e in attesa con i loro cuccioli

Ogni giovedì la squadra di Amici Cannis si reca in una diversa comunità indigena per raccogliere 15 amici canini. Il leader di ogni comunità seleziona un gruppo di cuccioli idonei e chiede a ciascun genitore di animali domestici di mettersi in fila in un luogo prestabilito alle 7:30. Il team di Amici Cannis arriva sul set con un grosso camion, pieno di gabbie per ogni amico peloso.

amici cannis
Amici Cannis – Foto di Mary Hellman

I dottori e i tecnici si mettono al lavoro per controllare ogni amico peloso e danno loro un collare che indica il loro numero di serie. Questo sarà il loro identificatore durante l’intero processo di controllo e garantirà che ogni cane riceva il trattamento di cui ha bisogno. Una volta che ogni cucciolo viene registrato e caricato sul camion, è ora di tornare alla clinica per animali per il loro intervento!

amici cannis
Amici Cannis – Foto di Mary Hellman

Tempo di chirurgia

Una volta che tutti tornano in clinica, è ora di mettersi al lavoro! Al team piace che tutti i cani vengano restituiti alle loro famiglie entro le 17:00, quindi generalmente hanno circa 7 ore per eseguire più interventi chirurgici e vaccinazioni. Anche se questo può sembrare un compito impegnativo per molti, questo team ha un sistema impressionante.



amici cannis
Vettechandtravel / Insta

Uno per uno, i cani vengono sottoposti a check-in per l’intervento chirurgico e preparati. Ogni cane riceve un’iniezione iniziale di farmaci per calmarlo, insieme a un secondo farmaco che lo sottoporrà all’intervento. Una volta anestetizzati completamente, ricevono lo speciale di Amici Cannis. Ogni amico peloso verrà sterilizzato, vaccinato contro malattie infettive, sverminato e tatuato. Quando ogni cucciolo è sveglio e in piedi, è ora di tornare a casa dalla famiglia!

È ora di andare a casa

I genitori dell’animale domestico si mettono in fila al punto di consegna originale, aspettando con impazienza l’arrivo dei loro amati compagni. Uno a uno i cuccioli si riuniscono ai loro cari, spesso accolti con un agitato scodinzolio e un bacio. La gioiosa riunione è resa ancora più dolce dalla consapevolezza che ogni cucciolo ha una possibilità in un futuro più sano. Senza la minaccia di gravidanze indesiderate e malattie mortali, questi amici pelosi possono vivere una vita di felicità insieme a quelli che li amano teneramente.

amici cannis
Amici Cannis – Foto di Mary Hellman

La lezione

Come amanti degli animali, vogliamo il meglio per ogni compagno canino là fuori. Il pensiero di animali privi di cure veterinarie in parti sconosciute del mondo è straziante e può indurci a mettere un muro mentale su queste comunità. Tuttavia, i miei viaggi mi hanno insegnato che la mancanza di cura degli animali è raramente un atto di crudeltà.



Un diverso livello di cura degli animali è spesso dovuto alla mancanza di risorse e l’assistenza veterinaria è lontana dalla portata. Queste comunità indigene amano i loro animali con tutto ciò che hanno e sono così grate per la possibilità di mantenere i loro cani sani. Sebbene le loro vite rendano la cura di un animale un po ‘più impegnativa, lo fanno comunque con un cuore aperto.

Se vuoi fare una donazione per il continuo impegno dell’Amici Cannis Animal Hospital, puoi donare qui.

Dai un’occhiata alla parte 5 della mia serie: I bambini sono la chiave per un futuro migliore per gli animali

Fonte immagine: Vettechandtravel / Insta