La famiglia perde la battaglia in tribunale per evitare che Staffy venga soppresso

Alcuni cani non vanno d’accordo con altri cani sconosciuti. Molte ragioni potrebbero spiegare questo, alcune inerenti e alcune derivanti da esperienze nel passato del cane. In ogni caso, questo fattore non li rende meno degni di amare la casa con gli esseri umani.

Purtroppo, le leggi tendono a lavorare contro i cani con episodi di aggressione nei loro registri. Come nel caso di uno Staffy in Australia, questi cani vengono spesso sottoposti a eutanasia in nome della “sicurezza della comunità”. Questa storia illustra quanto complicati possano essere questi problemi.



I tre colpi di Sergente

Il Il Sunshine Coast Council ha sequestrato un American Staffordshire Terrier di nome Sarge nel 2019 in seguito a tre incidenti con altri animali, incluso uno nel 2016 che ha provocato la morte di un cane di piccola taglia.

@ helpavesarge / Facebook

Nel 2016, entrambi i cani di Kara Chaplin sono fuggiti da casa sua e Sarge ha ucciso il cagnolino che camminava nelle vicinanze. 2 anni dopo, è scappato in bicicletta con un ex compagno e ha combattuto con un altro cane. Il terzo incidente è avvenuto lo scorso anno con un altro grosso cane, appena fuori dalla casa di Chaplin.



Dopo questo, le autorità hanno sequestrato il cane alla sua famiglia. Poi è iniziata la saga.

Combattendo per Sarge

Chaplin è arrivata due volte al Tribunale civile e amministrativo del Queensland, cercando di impedire loro di denigrarlo, ma ha perso il suo appello la scorsa settimana.

In precedenza, il genitore sconvolto ha lavorato duramente per evitare che Sarge fosse ucciso. Ha pagato oltre $ 60.000 in multe e spese legali e ha persino costruito un recinto approvato dal Consiglio di Noosa per garantire che Sarge sarebbe stato trattenuto in sicurezza.



@ helpavesarge / Facebook

Ha anche incaricato Sarge di corsi di formazione specializzati e gli ha fatto visitare l’assessore comportamentale del consiglio. Tuttavia, l’opzione dell’eutanasia è rimasta.

La decisione finale

Il Sunshine Coast Council sembra fermo nella sua determinazione. Hanno rilasciato una dichiarazione in merito alla loro decisione di sopprimere Sarge.

“Il 20 novembre, la Corte d’Appello ha stabilito che non erano stati commessi errori di diritto nelle precedenti decisioni del tribunale in relazione alla gestione da parte del Consiglio dell’ordine di eutanasia. La Corte ha respinto la domanda della sig.ra Chaplin per il permesso di appello … L’ordine verrà eseguito e la sig.ra Chaplin ha organizzato una visita al suo cane prima che ciò accadesse. “



Poiché molte persone che chiamavano a nome di Sarge hanno parlato con ostilità nei confronti dei dipendenti, il consiglio ha notato che avrebbero revocato l’ultima visita se i dipendenti non si fossero sentiti al sicuro. Un Chaplin frustrato e rattristato ha detto:

“Rivoglio solo il mio cane e lasciare che i miei figli lo salutino e lo abbraccino.”

@ helpavesarge / Facebook

Chaplin desidera che il consiglio non prenda una decisione così dura senza riconoscere che la questione non è così secca. Il sergente che conosce è un ragazzo dolce e amorevole.



“Ho foto di lui che dorme sul mio pancione, foto di lui accanto ai miei figli il giorno in cui le ho comprate a casa dall’ospedale, si illumina quando quei bambini vanno per quelle visite.”

@ helpavesarge / Facebook

Alternative all’eutanasia per cani aggressivi come il sergente

Martin Dominick, un addestratore di cani professionista con 30 anni di esperienza, ha avuto successo nella riabilitazione di cani aggressivi. Crede che identificare il tipo di aggressione esibito da Sarge avrebbe potuto aiutarlo ad addestrarlo.

“Alcuni cani diventano così radicati nei loro comportamenti che credono che l’aggressività sia l’unico modo in cui può effettivamente stare al sicuro, quindi potrebbe essere basato sulla paura.



In altre parole, se i formatori avessero identificato e affrontato tempestivamente la fonte di aggressione di Sarge, gli incidenti successivi avrebbero potuto essere del tutto evitati. Dominick ha detto:

“Le mani del consiglio sono in qualche modo legate, ma poi il cane ne prende la parte sbagliata, perché non sono state completamente valutate sull’idoneità per la riqualificazione.”

@ helpavesarge / Facebook

La colpa non dovrebbe nemmeno ricadere interamente sul cane. Inoltre, non esistono due casi di cuccioli aggressivi uguali.



“È una grande domanda e credo che dovrebbe essere sempre caso per caso … Riguarda le persone che si assumono la responsabilità dei propri cani, molte volte non è fino a quando questo tipo di cose non viene imposto loro che effettivamente agiscono che avrebbero dovuto prendere molto tempo fa “.

I genitori di cani prendono nota: puoi prevenire questo destino per il tuo cane con attenzione, addestramento e strutture adeguate e il rifiuto di arrendersi. Il mio cuore va alla famiglia di Sarge durante questo periodo difficile.

Per favore CONDIVIDI per trasmettere questa storia a un amico o un familiare.

H / T: L’ABC
Immagine in primo piano: @ helpavesarge / Facebook