Una donna porta il cane in ufficio per mesi, pensando che sia un asilo nido per cani

Tutti commettiamo errori, ma alcuni sono certamente più gravi di altri. Per mesi, una mamma cagnolina impegnata ha commesso continuamente un errore imbarazzante che non dimenticherà mai. In qualche modo, ha confuso l’ufficio di un contabile con l’asilo nido per cani dall’altra parte della strada.

Mentre la maggior parte avrebbe scoperto la verità dopo una visita, questa confusione è durata troppo a lungo. Fortunatamente, tutte le persone coinvolte sono state gentili e divertite dalla situazione, e ora è qualcosa di cui possono ridere. A volte, gli errori finiscono per trasformarsi in qualcosa di bello!



Il narratore della storia ha pubblicato questo esilarante scambio su Reddit e ha ottenuto risultati straordinariamente positivi.

Questo non è affatto un asilo nido per cani

Tutto è iniziato quando il narratore ha lavorato in un ufficio amico dei cani proprio di fronte a un asilo nido per cani. L’ufficio era un open space dove i cani potevano vagare liberi e le loro ciotole per cibo e acqua erano proprio accanto alla porta. Dal momento che i clienti non sono mai entrati in ufficio, non sembrava un grosso problema. L’unico problema era che il narratore era l’unico dipendente senza un cane proprio a causa delle restrizioni sugli animali domestici.



Immagine: @ TheDogsAtWork / Facebook

“Un giorno è entrata una donna molto frenetica e aveva con sé un Basset Hound assolutamente imponente. Di solito le uniche persone che entravano in ufficio erano colleghi che avevano appuntamenti con qualcuno che lavorava lì, ma era raro che portassero i loro cani.

È corsa da me e mi ha detto: “Lavori qui?” E io ho risposto “Sì, come posso aiutarti?” spento? Ho provato a chiamare ma non ho risposto. ‘”

Naturalmente, questo ha confuso il narratore, ma la donna ha proceduto a spiegare che aveva fretta e aveva bisogno di lasciare Otis il Basset Hound. Ha consegnato il cibo e ha detto che sarebbe tornata entro poche ore. Invece di rendersi conto del malinteso della donna, il narratore ha pensato che fosse un’amica di qualcuno in ufficio. Quindi, hanno preso volentieri il cane mentre la donna si precipitava fuori dalla porta.



Ma quando il narratore ha mostrato Otis ai loro colleghi, nessuno ha riconosciuto il cane.

L’inizio di una bella amicizia

All’inizio, il narratore temeva che la mamma di Otis non sarebbe tornata. Ma allo stesso tempo erano felicissimi di avere finalmente un cane al lavoro. Otis era molto rilassato e si sono presi molta cura di lui. Gli hanno pulito la bava, gli hanno dato da mangiare e gli hanno fatto pause regolari per il bagno. L’ufficio aveva anche un letto per cani in più su cui riposare.

Basset Hound dalla sedia




“Alla fine della giornata la donna, grazie a Dio, è tornata. Ha detto ‘Grazie, sei un vero toccasana. Come stava? “E io ho detto” Era un campione “e stavo per dire” Ma perché è qui “quando lei ha detto” È un sollievo. La maggior parte dei canili dice che diventa ansioso nei confronti degli altri cani. Ho sentito che operavi a una capacità molto più elevata, ero entusiasta di vedere che avevi così pochi clienti nella stanza contemporaneamente. Allora, quanto devo? “E fu allora che mi resi conto che pensava che fossimo un asilo nido per cani.

Ora, probabilmente avrei dovuto correggerla. Ma ho adorato la mia giornata con il cane dell’ufficio e volevo essere pagato per sorvegliare questo strano cane tutto il giorno. Ho appena buttato fuori il numero che sembrava giusto e appropriato. ‘Saranno $ 20.’ Ho detto.

Lei ha risposto “Davvero ?!” con questo tono molto alto, e non sono riuscito a capire se avevo superato o meno. Ma lei mi ha pagato e se n’è andata. “



Dopo che la donna se n’è andata, il narratore ne ha riso con i colleghi. All’inizio, pensavano solo che sarebbe stata una storia divertente da guardare indietro, ma non era finita lì.

Un errore in corso

La settimana successiva, la donna tornò. Non sembrava avere la minima idea che il posto fosse un ufficio e non un asilo nido. Quindi, ha lasciato di nuovo Otis. Il narratore era molto giovane all’epoca, quindi hanno pensato che non avrebbero dovuto rovinare una cosa buona. Amavano avere Otis intorno.

“Non molto tempo dopo, Otis iniziò a essere lasciato due, a volte anche tre o quattro giorni alla settimana. Ero in paradiso. Era un tale amore. E ha fatto subito amicizia con i ragazzi delle consegne e i visitatori.



Un giorno abbiamo scattato la foto della cartolina di Natale del nostro ufficio e Otis era finito quel giorno, quindi lo abbiamo incluso. In un cappello da Babbo Natale. È stato fantastico. “

Basset Hound Natale

Ma a quanto pare, la mamma di Otis era amica di uno dei clienti dell’ufficio. Così, quando la donna era a casa di quell’amico, vide Otis in posa felice nella cartolina di Natale.



“Un giorno il proprietario di Otis entrò con in mano il biglietto e si avvicinò a me e disse: ‘Non posso nemmeno credere di chiederlo ma … è il mio cane in questa foto? Questo non è affatto un asilo nido per cani. Questo è solo un ufficio, non è vero? ‘

Lo disse con una nota di sorpresa, come se si guardasse intorno e mettesse tutto insieme per la prima volta (non a caso anche questa era la prima volta che non era di fretta). sono tutti questi altri cani ?! ‘”

Trasformare una brutta situazione in una buona

Il narratore non ha avuto altra scelta che spiegare tutto alla donna. Erano terrorizzati all’idea che chiedesse indietro i suoi soldi o intraprendesse un’azione legale contro l’azienda, ma sembrava semplicemente confusa. Alla domanda sul perché non avessero detto nulla prima, il narratore ha spiegato quanto amassero avere Otis intorno perché erano gli unici senza cane. I loro colleghi hanno confermato che stavano dicendo la verità.



“Così ha detto: ‘Beh, vorrei che avessi detto qualcosa prima. Avrebbe potuto risparmiarmi un sacco di imbarazzo con il mio amico laggiù. Va bene, devo andare. Ci vediamo alle 4:00. “E ha lasciato Otis! Non ci potevo credere!

Ho detto ‘Così può restare ?!’ E lei ha risposto ‘In quale altro posto potrei trovare qualcuno che lo guardi uno contro uno tutto il giorno per $ 20?’ E se ne andò. “

Felice Basset Hound




Otis ha continuato a rimanere in ufficio per quasi due anni fino a quando lui e sua madre non si sono trasferiti. Per coincidenza, è successo poco prima che il narratore ottenesse un nuovo lavoro. Dopo tutto questo tempo, hanno pensato che sarebbe stata una storia commovente da condividere in un momento difficile. Dopotutto, ha fatto sorridere molte persone!

Per favore CONDIVIDI per trasmettere questa storia a un amico o un familiare.

H / T: reddit.com
Immagine in primo piano: @ TheDogsAtWork / Facebook