Uno studio dimostra che il tuo cane ama più del tuo bel viso

I volti sono una parte cruciale dell’interazione umana. Riconosciamo gli altri solo guardando le loro caratteristiche facciali e usiamo le espressioni facciali per comunicare. Quindi, è stato a lungo ritenuto che i cani elaborino i volti in modo simile a come fanno gli umani. Dopotutto, si emozionano ogni volta che vedono i nostri volti.

Tuttavia, non è esattamente vero. Un nuovo studio ha rivelato che mentre i cani ci amano, potrebbero non amare i nostri volti. Non intendono essere scortesi, ma preferiscono concentrarsi su tutti voi piuttosto che concentrarsi sul vostro viso.



Immagine: @ elte_official / Instagram

Cervello di cane vs cervello umano

I ricercatori dell’Università Eötvös Loránd in Ungheria hanno studiato le differenze tra il modo in cui il cervello del cane e quello umano reagiscono ai volti. Lo studio è stato pubblicato sul Journal of Neuroscience.

Venti cani e 30 esseri umani sono stati utilizzati in questo studio. I cani hanno trascorso mesi ad addestrarsi in anticipo in modo da poter stare fermi durante le scansioni MRI. Le scansioni non erano invasive, quindi umani e cani non erano legati e potevano andarsene quando volevano. Sia i cani che gli umani hanno guardato una varietà di video mentre erano nello scanner MRI.



Ogni cane e ogni essere umano hanno visto video di cani e volti umani. Quindi, per confronto, hanno anche visualizzato video con la parte posteriore di teste di cani e umani. Questi video sono stati riprodotti senza un ordine particolare. Lo scanner MRI ha registrato come il cervello ha reagito a questi video.

Scanner MRI per cani
Immagine: @ elte_official / Instagram

I risultati hanno mostrato che i cani non reagivano ai volti nello stesso modo in cui facevano gli umani. Quando i cani hanno visto il volto dell’uomo rispetto alla parte posteriore della testa, il loro cervello non ha mostrato cambiamenti significativi. Tuttavia, per gli umani, c’era un’area distinta del cervello che si illuminava per i volti. L’unica somiglianza tra il cervello umano e quello del cane è che una particolare area del cervello si illumina quando si guarda la loro stessa specie.

Allora, come ci capiscono i cani?

I cani potrebbero non reagire ai volti umani come facciamo noi, ma questo non significa che non ci amano. I cani usano solo altri metodi per riconoscere gli esseri umani oltre i loro volti. Prestano attenzione al diverso linguaggio del corpo e in molti casi si affidano all’olfatto.



“Leggono le emozioni dai volti e possono riconoscere le persone solo dal viso, ma altri segnali corporei sembrano essere altrettanto informativi per loro”, ha detto Attila Andics, coautore dello studio.

Cane con la famiglia
Immagine: @ elte_official / Instagram

I ricercatori hanno concluso che questi risultati avevano senso da un punto di vista evolutivo. Cani e lupi non usano necessariamente le espressioni facciali. Possono usare le posizioni delle orecchie, i profumi e altri tipi di linguaggio del corpo per riconoscere un altro cane e capire come si sente. Ma per gli esseri umani, può essere difficile identificare qualcuno senza guardarli in faccia.

Nel tempo, i cani si sono evoluti per comprendere meglio le espressioni facciali umane. Tuttavia, non sarà mai il loro unico mezzo per capirci. I nostri cani potrebbero non essere entusiasti di vedere i nostri volti, ma va bene. Significa solo che amano ogni parte di noi, non solo i nostri bei visi.



Per favore CONDIVIDI per trasmettere questa storia a un amico o un familiare.

H / T: nbcnews.com
Immagine in primo piano: @ elte_official / Instagram